Il Natale è passato. Come ogni anno, anche queste feste appena trascorse sono state caratterizzate non solo dalla corsa ai regali, dai banchetti interminabili e spesso eccessivi, dalle viste ai parenti.

Per chi ama la motocicletta, anche a Natale è facile trovare un pretesto per saltare in sella e percorrere strade consuete o inconsuete, da soli o in compagnia. E quando parliamo di compagnia dobbiamo pensare a gruppi davvero numerosi. Infatti, anche durante queste feste non sono mancati gli eventi organizzati dai motociclisti in occasione del Natale, primi fra tutti i raduni di Babbi Natale in moto. Si tratta di occasioni promosse da motoclub e associazioni, solitamente a scopo di beneficenza, che richiamano centinaia di bikers vestiti da Babbi Natale o elfi, per attraversano le città di tutta Italia inforcando le proprie motociclette.

Qualche esempio? il 22 dicembre si è tenuto Babbi Natale in moto Bologna 2019, organizzato da BolognaRepartoCorse giunto alla sua 8° edizione. Oltre a portare gli auguri di Natale a tutti i Bolognesi sfilando per le strade della città vestiti da Babbo Natale, l’evento ha come obiettivo quello di raccogliere fondi da destinare a Onlus che aiutano riders gravemente infortunati e sostengono la ricerca per la cura delle mielolesioni.

Il 21 dicembre a il Motoclub Villafranca “The Ghost”‎ (Verona) ha organizzato la 22° edizione di Babbo Natale in moto, manifestazione di beneficenza che raccoglie fondi per diverse associazioni. Quest’anno il ricavato dell’evento è andato a “Ass. Opero Silente”, “ANTS per l’autismo” e “AGBD Verona Sindrome di Down”.

A Torino il raduno dei Babbi Natale in moto si è tenuto il 1 dicembre, organizzato dalla Fondazione FORMA (Fondazione Ospedale Regina Margherita), con l’obiettivo di regalare un momento di felicità e svago ai bambini ricoverati nei reparti di Pediatria dell’Ospedale Santa Margherita. Il ricavato per l’acquisto dei kit da Babbo Natale è stato donato in beneficenza per ristrutturare il reparto di Nefrologia, Gastroenterologia e Trapianti d’organo dell’ospedale.

 

A Bari si è svolta invece  la quinta edizione di Babbo Natale in moto 2019, evento organizzato dall’associazione Vita in Moto. La manifestazione coinvolge molti motoclub della provincia e del Vespa Club Bari, e coniuga la solidarietà ai grandi temi dell’ecologia e dell’economia circolare. Infatti i Babbi Natale motociclisti hanno distribuito  caramelle e biscotti a grandi e bambini in cambio di micro rifiuti da riciclare per comporre un presepe per Spaccabari. L’evento è servito anche per raccogliere fondi per aiutare Raffaele Carofiglio, ragazzo coinvolto in un terribile incidente nel 2016, che necessita di cure molto costose.

 

 

 

A Firenze il 15 dicembre si è tenuta la Babbonatalata, la parata in moto per Natale, giunta alla sua 5° edizione. Organizzata dall’associazione culturale Classic Special Firenze è servita per raccogliere fondi per Caritas, Helios onlus e il canile Rifugio Parco degli animali. Durante il pranzo di beneficenza che si è tenuto in un ristorante locale i Babbi Natale hanno donato ai bambini seguiti da Helios onlus i doni da loro richiesti con la letterina a Babbo Natale.

A Napoli è stato il Comune a patrocinare l’evento Santa Claus in moto dell’ 8 dicembre, in cui quattrocento babbi Natale sono partiti in moto da Piazza Municipio per consegnare giocattoli ai bambini all’istituto comprensivo Eduardo De Filippo a Ponticelli, per poi raggiungere l’Ippodromo di Agnano. L’iniziativa nasce dalla collaborazione tra la commissione consiliare Qualità della vita e Pari opportunità e varie organizzazioni: la Federazione Motociclistica Italiana, il Motoclub “I Vesuviani”, il Triumph Club Napoli, l’International Motor Bikers Club Napoli, il Moto Club Polizia di Stato Napoli, il Gruppo Guzzisti “Megaride”, la “Motors for Life Italia”, l’associazione “Friends Bikers for Africa”, la “Partenope Free Chapter Napoli”, il Moto Club Vespisti Ottaviano e il Consiglio Nazionale Diritti Infanzia e Adolescenza (Conadi).“

 

foto dalla Rete